Master di secondo livello (corso biennale)

Anno Accademico 2018/2019

RADIOLOGIA INTERVENTISTICA EXTRAVASCOLARE

 
logo ateneo
Organizzato da:
Dipartimento di Scienze Chirurgiche
Università degli Studi di TORINO

La Radiologia Interventistica è una branca della Radiologia in cui vengono eseguite procedure con intento diagnostico o terapeutico, a cielo coperto, sotto la guida delle diverse metodiche di imaging (Ecografia, TC, Radioscopia). Il Master in Radiologia Interventistica Extravascolare si propone di fornire al Discente una formazione completa sulle indicazioni, sul “Planning preoperatorio”, sulle tecniche percutanee e sulla gestione delle eventuali complicanze nei vari settori della Radiologia Interventistica Extravascolare o endovascolare, ma comunque che non hanno a che fare con la specialità di Chirurgia Vascolare. In particolare il Master di Radiologia Interventistica Extravascolare si propone di fornire agli specialisti in radiodiagnostica le basi teoriche e pratiche per l’esecuzione delle procedure più diffuse nei diversi settori extravascolari:
- apparato urinario (pielostomia percutanea, posizionamento di stent urinari, ureteroplastica);
- vie biliari (drenaggi biliari percutanei, stent biliari, bilioplastiche e rimozione di calcoli);
- trattamento percutaneo dell’epatocarcinoma (termo ablazione con RF e microonde, chemioembolizzazioni);
- apparato muscolo scheletrico (vertebro e osteoplastiche, cifoplastiche, interventistica della colonna vertebrale, radiofrequenza pulsata e/o ablativa eco guidata di terminazioni nervose e di patologie articolari);
- biopsie eco e tc guidate e drenaggi di raccolte profonde;
- isterosalpingografie e disostruzione tubarica, gastrostomie percutanee; - embolizzazioni.
I vari argomenti verranno affrontati da docenti di comprovata esperienza mediante lezioni teoriche e attraverso l’esecuzione di procedure nelle sale di Angiografia, Ecografia e TC; quest’ultimo aspetto sarà particolarmente sviluppato, anche da un punto di vista quantitativo, al fine di conferire al Master un aspetto molto pratico. L’obiettivo finale è infatti quello di formare radiologi in grado di eseguire negli ospedali di provenienza procedure interventistiche, quantomeno di base.
Le lezioni teoriche si svolgeranno nelle aule della Radiologia Universitaria del Dipartimento di Scienze Chirurgiche ed il tirocinio pratico nelle sale di Angiografia, Ecografia e TC della Radiologia Universitaria del Dipartimento di Scienze Chirurgiche. Il Corso durerà 2 anni (80 CFU).
Consulta il sito dell'ateneo

Caratteristiche del corso

Sede del corso
TORINO (TO) - ITALIA
CFU rilasciati
80
Posti disponibili
12
Periodo di svolgimento
01/2019 - 12/2020
Numero di ore
complessivo 2000
di cui di lezione frontale e/o in modalità e-learning 285
di cui di stage 400
Frequenza obbligatoria
Si
Frequenza del corso
Parziale giorni lavorativi
Lingue in cui è tenuto il corso
Italiano
Costo Complessivo
5000€
Borse di studio previste
No
Termine presentazione domanda
31/10/2018
Termini Scaduti
Prevista prova di ammissione
No

Requisiti richiesti

Titolo di studio
Laurea pre riforma, Laurea Magistrale/Specialistica
Abilitazione all'esercizio della professione
Si
Lauree del vecchio ordinamento: Laurea in Medicina e Chirurgia con Abilitazione all'esercizio della professione medica
Lauree di I (ex DM 509/99 e DM 270/2004): / /
Lauree di II livello (ex DM 509/99 e DM 270/2004): Laurea in Medicina e Chirurgia (Classe 46/S e LM/41) con Abilitazione all'esercizio della professione medica.
Altro: il riconoscimento dei titoli stranieri sarà effettuato sulla base delle modalità previste dall'art. 2.5 del regolamento d'Ateneo per i Master.
Settore di Laurea
MEDICO
Conoscenze Linguistiche
Italiano

Note

I candidati saranno selezionati dal Comitato Scientifico sulla base di analisi del curriculum vitae e colloquio motivazionale (con particolare attenzione ai titoli acquisiti ed all’esperienza maturata nell'ambito della Radiodiagnostica). PUNTEGGIO MAX DELLA PROVA 70/70.
1) VOTO DI LAUREA – max 5 punti
Per voto di laurea inferiore a 100: punti 0
Per ciascun punto da 100 a 109: punti 0,40
Per i pieni voti assoluti: punti 4
Per la lode: punti 5
2) ESPERIENZA IN AMBITO CLINICO: 20 PUNTI
3) POSSESSO SPECIALIZZAZIONE IN RADIODIAGNOSTICA: 10 PUNTI
4) COLLOQUIO MOTIVAZIONALE: 35 PUNTI
L’ammissione al Master avviene previa valutazione dei curricula e dei titoli dei candidati seguita da un colloquio. La commissione valuterà titoli ed esito del colloquio per la selezione dei candidati
Chiudi