2.1.1.3.2 - Statistici
Le professioni comprese in questa unità conducono ricerche su concetti e teorie fondamentali della scienza attuariale e della statistica, incrementano la conoscenza scientifica in materia, applicano le relative teorie e tecniche per raccogliere, analizzare e sintetizzare informazioni, per definire modelli di interpretazione dei dati, per individuare soluzioni statistiche da adottare nei vari settori della produzione di beni e servizi e della stessa ricerca scientifica. L'esercizio della professione di Attuario è regolato dalle leggi dello Stato.

Le professioni di questa unità professionale appartengono alla:
Categoria professionale: 2.1.1.3 - Matematici, statistici e professioni assimilate
Classe professionale: 2.1.1 - Specialisti in scienze matematiche, informatiche, chimiche, fisiche e naturali
Numero di LAUREATI OCCUPATI nella professione: 260

Per una migliore analisi dei risultati si sono considerati i soli laureati occupati di secondo livello (97,6% laureati magistrali biennali, 2,4% laureati magistrali a ciclo unico).

Esempi di professioni: attuario, demografo, esperto in ricerca operativa, statistico, statistico applicato, statistico economico, statistico esperto in controlli di qualità, statistico metodologico.
Anagrafica
Genere
53,9 %
uomini
46,1 %
donne
icona sezione anagrafica
Età alla laurea
(media)
26,2 anni
Percorso universitario
Classe di laurea
icona sezione percorso universitario
40,2%
Scienze statistiche
23,8%
Scienze statistiche attuariali e finanziarie
10,9%
Finanza
Performance di studio
Conseguimento della laurea
in corso
62,4 %
icona sezione performace corso
Voto di laurea
(media)
109,5 su 110
Valutazione
dell'esperienza universitaria
Ipotesi di reiscrizione
allo stesso corso
e allo stesso ateneo
71,9 %
icona sezione valutazione università
Esperienze formative universitarie
Tirocinio curriculare
40,3 %
icona sezione esperienze
Studio all’estero
riconosciuto dal corso
14,6 %
Formazione post-laurea
Prosecuzione
della formazione
post-laurea
68,5 %
icona sezione formazione postlaurea
Dall'università
al mercato del lavoro
Ha iniziato a lavorare
dopo la laurea
63,1 %
icona sezione Condizione occupazionale alla laurea
Tempo di primo inserimento
nel mercato del lavoro (media)
4,4 mesi
dall'inizio della ricerca
Caratteristiche del lavoro
Tipologia dell'attività lavorativa
4,8%
autonomo
71,0%
tempo indeterminato
13,7%
non standard (tempo determinato)
10,6%
altro
icona sezione caratteristiche del lavoro
Part-time
6,3 %
Caratteristiche dell'azienda
settore
privato
82,6 %
settore
pubblico
14,9 %
non profit
1,8 %
icona sezione caratteristiche dell'azienda
agricoltura
1,0 %
servizi
87,1 %
industria
11,0 %
Retribuzione
Retribuzione mensile netta
(media)
icona sezione Retribuzione
1.784
Valutazione del lavoro svolto
Utilizzo elevato
delle competenze acquisite
con la laurea
72,0 %
icona sezione valutazione del lavoro svolto
Soddisfazione complessiva
(media)
7,9 su 10
Elaborazioni realizzate sui laureati degli anni solari 2013, 2012 e 2011 intervistati nel 2018, 2017 e 2016 a cinque anni dal conseguimento del titolo. Si è considerata la classificazione Istat delle unità professionali CP2011.
Per le professioni del primo e del secondo grande gruppo professionale ("Legislatori, imprenditori e alta dirigenza" e "Professioni intellettuali, scientifiche e di elevata specializzazione") si sono considerati esclusivamente i laureati di secondo livello, per le professioni del terzo grande gruppo professionale ("Professioni tecniche") si sono considerati esclusivamente i laureati di primo livello.
Approfondimenti sulle indagini realizzate da AlmaLaurea.
Si autorizza la riproduzione a fini non commerciali e con citazione della fonte
logo Consorzio AlmaLaurea
--Scarica pdf