SCHEDA DETTAGLIO PROFESSIONI

3.2.1.3.3 Tecnici sanitari di radiologia medica

Le professioni comprese in questa unità sono autorizzate ad espletare indagini e prestazioni radiologiche, nel rispetto delle norme di radioprotezione previste dall'Unione Europea. Sono abilitati a svolgere, in via autonoma, o in collaborazione con altre figure sanitarie, su prescrizione medica tutti gli interventi che richiedono l'uso di sorgenti di radiazioni ionizzanti, sia artificiali che naturali, di energie termiche, ultrasoniche, di risonanza magnetica nucleare nonchè gli interventi per la protezionistica fisica o dosimetrica; partecipano alla programmazione e organizzazione del lavoro nell'ambito della struttura in cui operano nel rispetto delle loro competenze; programmano e gestiscono l'erogazione di prestazioni polivalenti di loro competenza in collaborazione diretta con il medico radiodiagnosta, con il medico nucleare, con il medico radioterapista e con il fisico sanitario, secondo protocolli diagnostici e terapeutici preventivamente definiti dal responsabile della struttura; controllano il corretto funzionamento delle apparecchiature loro affidate, provvedendo alla eliminazione di inconvenienti di modesta entità e attuando programmi di verifica e controllo a garanzia della qualità secondo indicatori e standard predefiniti. L'esercizio della professione di Tecnico sanitario di radiologia medica è regolamentata dalle leggi dello Stato.

Le professioni di questa unità professionale appartengono alla:

Categoria professionale: 3.2.1.3 - Professioni tecnico sanitarie - area tecnico diagnostica

Classe professionale: 3.2.1 - Tecnici della salute

Esempi di professioni: tecnico sanitario di radiologia medica.

Numero di LAUREATI OCCUPATI nella professione: 189

Per una migliore analisi dei risultati si sono considerati i soli laureati occupati di primo livello.

Percorso universitario Classe di laurea
Performance di studio
71,7%
Consegue la laurea “in corso”
106,1/110
voto di laurea (media)
Valutazione
dell'esperienza universitaria
55,3%
si iscriverebbe di nuovo allo stesso corso e allo stesso ateneo
Esperienze formative universitarie
85,0%
ha svolto un tirocinio curriculare
2,3%
ha svolto un periodo di studio all’estero riconosciuto dal corso
Prosecuzione
della formazione
post-laurea
68,9%
Retribuzione mensile netta
1.714
(media)
Dall'università
al mercato del lavoro
83,4%
Ha iniziato a lavorare
dopo la laurea
mesi 12,4 dall'inizio della ricerca
primo inserimento nel mercato del lavoro (media)
Caratteristiche del lavoro Tipologia dell'attività lavorativa
10,7%
autonomo
72,2%
tempo indeterminato
12,1%
non standard(tempo determinato)
4,5%
altro
10,7%autonomo
72,2%tempo indeterminato
12,1%non standard(tempo determinato)
4,5%altro
7,2%
Part-time
Caratteristiche dell'azienda
Valutazione del lavoro svolto
90,3%
Utilizza in misura elevata le competenze acquisite con la laurea
7,8 /10
Soddisfazione complessiva
(media)
Anagrafica
59,3%
uomini
40,7%
donne
anni 24,2
età alla laurea (media)
Sistema informativo sulle professioni

Elaborazioni realizzate sui laureati degli anni solari 2016, 2015 e 2014 intervistati nel 2021, 2020 e 2019 a cinque anni dal conseguimento del titolo. Si è considerata la classificazione Istat delle unità professionali CP2011.

Per le professioni del primo e del secondo grande gruppo professionale ("Legislatori, imprenditori e alta dirigenza" e "Professioni intellettuali, scientifiche e di elevata specializzazione") si sono considerati esclusivamente i laureati di secondo livello, per le professioni del terzo grande gruppo professionale ("Professioni tecniche") si sono considerati esclusivamente i laureati di primo livello.

Approfondimenti sulle indagini realizzate da AlmaLaurea.

Si autorizza la riproduzione a fini non commerciali e con citazione della fonte.