2.1.1.4.1 - Analisti e progettisti di software
Le professioni comprese in questa unità sviluppano, creano, modificano o ottimizzano software applicativi analizzando le esigenze degli utilizzatori; progettano, sviluppano e testano software di sistema, di rete, linguaggi e compilatori per diverse aree ed esigenze applicative.

Le professioni di questa unità professionale appartengono alla:
Categoria professionale: 2.1.1.4 - Analisti e progettisti di software
Classe professionale: 2.1.1 - Specialisti in scienze matematiche, informatiche, chimiche, fisiche e naturali
Numero di LAUREATI OCCUPATI nella professione: 3.977

Per una migliore analisi dei risultati si sono considerati i soli laureati occupati di secondo livello (99,0% laureati magistrali biennali, 1,0% laureati magistrali a ciclo unico).

Esempi di professioni: analista di procedure, progettista di sistemi vocali, progettista di software, progettista sistemi elaborazioni voci ed immagini, progettista sistemi multimediali, specialista di sistemi multipiattaforma, specialista integrazione e collaudo software, specialista progettista di prodotti di editoria elettronica, sviluppatore software, analista di programmi, analista programmatore, analista programmatore edp, bioinformatico, capo progetto informatico, consulente per le applicazioni gestionali, consulente per le applicazioni informatiche industriali, ingegnere del software.
Anagrafica
Genere
79,5 %
uomini
20,5 %
donne
icona sezione anagrafica
Età alla laurea
(media)
26,7 anni
Percorso universitario
Classe di laurea
icona sezione percorso universitario
31,5%
Ingegneria informatica
15,0%
Informatica
6,9%
Ingegneria elettronica
6,4%
Ingegneria gestionale
6,0%
Scienze economico-aziendali
Performance di studio
Conseguimento della laurea
in corso
39,5 %
icona sezione performace corso
Voto di laurea
(media)
106,8 su 110
Valutazione
dell'esperienza universitaria
Ipotesi di reiscrizione
allo stesso corso
e allo stesso ateneo
71,8 %
icona sezione valutazione università
Esperienze formative universitarie
Tirocinio curriculare
39,6 %
icona sezione esperienze
Studio all’estero
riconosciuto dal corso
13,1 %
Formazione post-laurea
Prosecuzione
della formazione
post-laurea
52,6 %
icona sezione formazione postlaurea
Dall'università
al mercato del lavoro
Ha iniziato a lavorare
dopo la laurea
76,0 %
icona sezione Condizione occupazionale alla laurea
Tempo di primo inserimento
nel mercato del lavoro (media)
3,9 mesi
dall'inizio della ricerca
Caratteristiche del lavoro
Tipologia dell'attività lavorativa
4,5%
autonomo
85,9%
tempo indeterminato
5,3%
non standard (tempo determinato)
3,9%
altro
icona sezione caratteristiche del lavoro
Part-time
2,0 %
Caratteristiche dell'azienda
settore
privato
96,6 %
settore
pubblico
2,6 %
non profit
0,6 %
icona sezione caratteristiche dell'azienda
agricoltura
0,2 %
servizi
82,1 %
industria
17,2 %
Retribuzione
Retribuzione mensile netta
(media)
icona sezione Retribuzione
1.710
Valutazione del lavoro svolto
Utilizzo elevato
delle competenze acquisite
con la laurea
46,7 %
icona sezione valutazione del lavoro svolto
Soddisfazione complessiva
(media)
7,5 su 10
Elaborazioni realizzate sui laureati degli anni solari 2013, 2012 e 2011 intervistati nel 2018, 2017 e 2016 a cinque anni dal conseguimento del titolo. Si è considerata la classificazione Istat delle unità professionali CP2011.
Per le professioni del primo e del secondo grande gruppo professionale ("Legislatori, imprenditori e alta dirigenza" e "Professioni intellettuali, scientifiche e di elevata specializzazione") si sono considerati esclusivamente i laureati di secondo livello, per le professioni del terzo grande gruppo professionale ("Professioni tecniche") si sono considerati esclusivamente i laureati di primo livello.
Approfondimenti sulle indagini realizzate da AlmaLaurea.
Si autorizza la riproduzione a fini non commerciali e con citazione della fonte
logo Consorzio AlmaLaurea
--Scarica pdf